I nostri Tour e il Lago di Como

Lago di Como

Fly Cycling Holidays organizza la tua vacanza sportiva in ogni minimo dettaglio.

Scegli tra uno dei nostri pacchetti turistici sul Lago di Como* per vivere la fantastica esperienza di pedalare divertendoti.

Percorsi studiati e testati dalle nostre guide su affascinanti panorami indimenticabili per vivere a pieno l’esperienza di pedalare divertendosi.


Inoltre Fly Cycling Holidays organizza Tour ciclistici nelle mete più affascinanti e suggestive di tutta Italia ed Europa! Soggiorni pensati appositamente secondo le esigenze dei ciclisti; da scalate alpine a percorsi immersi nel verde.

Tour di diversa difficoltà dove il ciclista può scegliere di partecipare valutando la propria preparazione atletica.
Pedala con noi in Italia e all’estero visitando le mete più imperdibili e pedalando tra scorci indimenticabili!

Ecco solo alcuni dei nostri servizi:

- Tour personalizzati
- Guide in bicicletta
- Assistenza al seguito
- Noleggio bici
- Photo shooting
- Abbigliamento sportivo e casual ufficiale

e molto altro ancora…

Rendi unica la tua vacanza pedalando con Fly Cycling Holidays!

 

 

*Il Lago di Como è un lago Lombardo naturale prealpino ricadente nei territori appartenenti alle province di Como e di Lecco.

È il lago più profondo d'Italia, quello con maggiore estensione perimetrale ed il terzo per superficie e volume.

Nel 2014 il Lago di Como è stato classificato come il lago più bello del mondo dal quotidiano online "The Huffington Post”, per il suo microclima e per il suo ambiente costellato da ville e villaggi.

La vegetazione è ripartita per zone altimetriche, con essenze mediterranee lungo la costa, querce e castagni nella zona collinare (500-800 metri), faggeti, abeti, larici e pini in montagna. Il piano più elevato (fino a 2000 metri) è caratterizzato da ginepri, rododendri, mirtilli e ontani verdi.

Nel lago sono state classificate oltre 26 specie ittiche, alcune autoctone, come l'agone, il cavedano, il persico reale, il luccio, la bottatrice, le anguille e le alborelle, la trota di lago e altre alloctone come il lavarello, il pesce gatto nero, il persico trota o il persico sole.

Partendo da Como e risalendo lunga la sponda occidentale si incontra Cernobbio, sede di ville monumentali quali Villa d'Este, Villa Erba e Villa Pizzo. A Moltrasio soggiornarono il musicista Vincenzo Bellini e il primo ministro inglese Winston Churchill.
Dopo Laglio il paese noto per la residenza dell'attore George Clooney, si incontra Brienno, uno dei borghi più antichi, rimasto praticamente intatto da oltre un secolo.

Risalendo sempre lungo la sponda occidentale, in successione troviamo i paesi di Tremezzo, Cadenabbia e Griante.

Superata Rezzonico e i tre paesi Cremia, Pianello del Lario e Musso si giunge a Dongo e poco più avanti Gravedona, sede di uno dei massimi esempi dell'architettura romanica lombarda: la Chiesa di Santa Maria del Tiglio.

Al limite settentrionale del Lario, alla confluenza dei fiumi Mera e Adda, si stende l'oasi naturale del Pian di Spagna, area pianeggiante di interesse naturalistico circondata da campeggi rivieraschi.
Si prosegue scendendo lungo la sponda orientale, oltre Colico, dove un'insenatura boscosa forma il laghetto di Piona e nelle cui vicinanze sorge l'omonima abbazia cistercense.

Si ritorna quindi nel centro lago, a Lierna, chiamata "la piccola perla del lago di Como" con Riva Bianca, per poi proseguire a Varenna, con Villa Monastero. A Varenna si può prendere il traghetto con trasporto auto e sbarcare direttamente a Bellagio, lasciando sulla sinistra il ramo orientale che scende verso Lecco

Bellagio è la località turisticamente più frequentata. Situata sulla punta del promontorio che divide i tre rami del Lario, è nota per le sue ville monumentali (Villa Melzi e Villa Serbelloni) e per la scalinata dei negozi sulla quale si affaccia la casa di Franz Liszt.
Vi trascorse una giornata il presidente Kennedy.

Scendendo verso Como, incontriamo in successione Lezzeno e Nesso, con le antiche case raccolte intorno all'imboccatura dell'orrido e il ponte medievale della Civera.

Proseguendo troviamo Blevio, nel quale il panorama di Como appare improvvisamente scendendo la provinciale Lariana.

CLIMA E TEMPERATURE:

Il Lago di Como è famoso per le sue temperature miti ed il sole del Mediterraneo. Nonostante sia molto vicino alle montagne, il suo clima è temperato e costante, grazie alla sua notevole massa d'acqua che funge da riserva termica. Con queste condizioni, gli inverni sono più miti e le estati sono più fresche rispetto alle regioni situate alla stessa altitudine e latitudine.

La temperatura media annuale è maggiore che altrove, mentre il range della media giornaliera è sempre inferiore a 14 gradi. Anche la nuvolosità è ridotta: ci sono più di 200 giorni di sole all'anno.

Il clima del Lago di Como è perfetto per praticare sport, ma anche per coloro che hanno bisogno di rilassarsi. Il momento migliore per visitarlo è tra Marzo e Novembre, quando le temperature sono più calde e il sole splende più a lungo.

I mesi migliori per andare sul Lago di Como in primavera e in autunno sono Maggio e Ottobre, perché le temperature sono più miti. Da Maggio a Settembre la temperatura presso il Lago di Como non scende al di sotto dei 25° C, cosa che rende piacevole dedicarsi all'esplorazione della zona alle crociere sul lago e ad escursioni in bicicletta.

La grande massa d'acqua del Lago di Como funge da riserva termica: l'acqua assorbe il calore del sole durante l'estate e lo rilascia durante l'inverno.
Le alte montagne che circondano il lago agiscono da isolante e facilitano questo processo, che aiuta a mantenere la temperatura media annua più elevata che altrove.